Lettura del Polso

lettura-polso-sartori
La tecnica della lettura del polso

Una peculiarità dell’arte ayurvedica per la salute individuale è l’utilizzo della lettura del polso. 

Mediante l’indice, medio e anulare posti sull’arteria radiale è possibile valutare tutti i parametri ayurvedici secondo la definizione ayurvedica di salute e malattia.

La tecnica della lettura del polso non è molto complicata, anche se un’interpretazione raffinata delle informazioni che può dare richiede allenamento, sensibilità dei polpastrelli, concentrazione, intuizione e l’esperienza meditativa. L’attitudine meditativa di andare oltre la mente è la condizione necessaria e sufficiente per l’ascolto delle sensazioni nei polpastrelli e dei significati veicolati da tali sensazioni. Come è richiesto dallo sviluppo di una abilità, richiede dedizione e allenamento. Chi ascolta il polso deve sapere quali sono le condizioni dei suoi Vata, Pitta e Kapha, perché lo strumento rilevatore è la persona dell’ascoltatore stesso. É un’attività analogica e intuitiva, priva della asetticità degli algoritmi di un software.

La lettura del polso è un momento di contatto intimo con l’altro, di scambio e di empatia. Le informazioni che se ne possono trarre non riguardano solo la clinica del corpo, ma anche la psiche e lo spirito. La lettura del polso è un atto che richiede un preciso contesto relazionale e va eseguita solo su una richiesta di chi è venuto alla consultazione.